21 novembre 2019 – h 17.30
ENCOMIO DI ELENA – Gorgia

INGRESSO LIBERO

Lo spettacolo è promosso dal Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Trento

Diretto e interpretato da Christian Poggioni

con la partecipazione di Avv. Franco Larentis nel ruolo di Socrate

Esiste una responsabilità morale se l’azione di un uomo è governata da forze a lui superiori?

Questo il problema posto da Gorgia da Leontini nella sua difesa di Elena. Problema che coinvolgerà in un dibattito secolare filosofi come Platone e Aristotele, nonché storici e retori giudiziari contemporanei. Il testo, stando a quanto Gorgia dichiara, sarebbe un semplice esercizio retorico. Attraverso un processo fittizio alla bella adultera, Gorgia esamina la questione da varie angolazioni, dimostrando al contempo la capacità della parola di manipolare le menti degli uditori e dimostrando come attraverso l’arte della retorica un buon oratore possa non solo commuovere, ma anche suggestionare chi ascolta e influenzarne il giudizio.

L’opinione finale di Gorgia è che Amore sia una forza contro cui è invano lottare: da chi è “vittima” d’amore non ci si può aspettare saggezza, prudenza, rispetto delle regole morali e sociali. Elena, dunque, non ha colpa.

Lascia un commento